VENEZIA – PECHINO – DUBAI Oriente e Occidente insieme per costruire un dialogo da Expo2015 Feeding the planet, Energy for life a Expo2020 Connecting Minds, Creating the Future.

VENEZIA – PECHINO – DUBAI Oriente e Occidente insieme per costruire un dialogo da Expo2015 Feeding the planet, Energy for life a Expo2020 Connecting Minds, Creating the Future.

Un ponte tra Oriente e Occidente, tra passato e futuro per realizzare scelte a misura d’uomo.

Gli Italiani si sono sempre distinti per la loro grande competenza nella progettazione e realizzazione del percorso della Via della Seta.

Oggi si vuole ripercorrere questa importante attraversata esattamente come nell’antichità, sostituendo, tuttavia, i fedeli amici cammelli con la velocità, la sicurezza e il comfort dei camper turistici, realizzando così una vera e propria Carovana d’Imprese e di Cultura lungo la Via della Seta.

La Via della Seta fu intrapresa a partire dal 114 a.C. nel periodo della dinastia Han – 206 a.C. 220 d.C. – e continuò ad essere percorsa in modo intensivo dopo il viaggio di Marco Polo, che aprì anche le vie marittime, dando origine allo scambio di merci, spezie, tessuti, informazioni e prodotti tra l’Italia e i popoli orientali.  Anche oggi lo scopo di questo importante viaggio, da Venezia a Pechino A/R, sarà quello di portare opportunità commerciali, cultura, tecnologia, dialogo e solidarietà tra questi due importanti paesi: Cina e Italia.

La carovana alternerà o integrerà anno dopo anno viaggi di carattere economico e turistico, perché la Via della Seta diventi, oltre che uno strumento economico, anche un potente strumento di coinvolgimento delle popolazioni attraverso la conoscenza diretta e personale dei viaggiatori.

Un vero e proprio scambio commerciale/culturale/turistico per intrecciare tutti i paesi che verranno attraversati, creando così una forte rete di interessi economici, culturali, turistici e una strategia globale di socialità dello scambio. Il tutto mantenendo sempre un profilo tecnologico per rendere l’esperienza virtuale, ove possibile.

Venezia, Pechino, Dubai è un progetto d’insieme per creare un centro diffuso che sia «luogo fisico e virtuale», attorno al quale Occidente e Oriente possano costruire incontri periodici e stabilire un dialogo sull’alimentazione nel Mondo e su come migliorare la qualità della vita dell’Umanità.

Obiettivo è quello di proporre a livello internazionale i temi dell’Alimentazione e della Civiltà della Tavola, ovvero le differenti tradizioni enogastronomiche e culture della tavola, presenti nei cinque continenti (o 5-6 Aree Gastronomiche), facilitando così il confronto esperienziale tra i vari Paesi, con le rispettive “fonti” di cibo e rispettive “culture” della tavola.

Un secondo obiettivo sarà promuovere dibattiti tra settori industriali, artigianali e commerciali legati alla CATENA del CIBO e dell’ALIMENTAZIONE nei vari Continenti; I temi trattati comprenderanno i servizi di conservazione, di trasporto (aereo, treno, nave, gomma, ecc. ), servizi di ospitalità (alberghi, pensioni, villaggi turistici), strutture recettive e altri servizi correlati (guide turistiche; Musei, Fiere, parchi naturali e altre attrazioni). Si potranno anche affrontare le tematiche dei servizi di Assicurazione per il viaggiatore, dei servizi di Ristorazione e di intrattenimento e via dicendo. Infine si favorirà la solidarietà tra persone intorno ad una tavola imbandita. Il riconoscimento attraverso la cultura/civiltà della tavola, delle aree di ottimizzazione nella distribuzione alimentare.

Tags
Share

LEAVE A COMMENT

Your email address will not be published. Required fields are marked *